Appunti per una Biografia apparentemente Immaginaria, invece molto Veritiera.



Mi rivolgo da me stesso una domanda: sono uno scrittore?
Rispondo: credo di sì, poiché io scrivo e pubblico racconti, poesia, teatro.
Scrivo soprattutto per bambini e ragazzi, ma ciò che scrivo per loro non è assolutamente vietato agli Adulti che con i Giovani ci vivono ogni giorno, e che insieme a loro crescono.
Potrà sembrare strano, ma è stato lo studiare per una mia laurea in Lingue e Letterature Straniere ad avvicinarmi sempre più al mondo ricco e svariatissimo delle parole, parlate/cantate o scritte su pagina, le stesse che ho anche animate su un palcoscenico o trasformate in suono per mezzo di microfoni. O affiancate alle immagini di un video, pensando tuttavia di non mortificarle come semplici didascalie accessorie, ma di ricercare e di trovare per ognuna di esse la stessa importanza, lo stesso valore, la stessa forza comunicativa e artistica delle immagini visive.

Poi ora qui di seguito continuerò a parlare ancora un po’ di Me come se fossi un Lui.
Così:

Pietro Formentini ha fatto teatro, come attore e regista di suoi testi comici. Ha cominciato scrivendo testi in rima (non erano vera e propria poesia!), recitati in nei cortili e nei piccoli teatri di paese con propri compagni coetanei. Continuando poi con spettacoli studenteschi, mentre sognava di diventare bravo e divertente come i clowns che lo entusiasmavano al circo.


RadioRAI ha prodotto e messo in onda numerose sue commedie radiofoniche, di cui egli stesso ha anche curato la regia:
Diario del minatore sepolto Martin Tiff
Concerto per ragioniere e fisarmonica
Bianco Natale, ovvero la vita non è sogno
Premiata macelleria carni assortite
6 personaggi in cerca di bambino
Vita e morte dei fratelli Cervi narrata dal poeta Vladimir Majakovskij
Fantafilm

Alcune di queste opere sono state tradotte e trasmesse da numerose radio in Europa, oltre che in Sud Africa, NewYork, Canada, Jugoslavia, Svizzera, e più recentemente in Messico.
Nel 2003 ha partecipato alla IV Bienal Internacional de Radioarte di Città del Messico, con la conduzione di uno stage di regìa su un suo testo: La Gran Ala – El dia en lo que los Terricolas envadieron el Planeta Tierra, registrato in lingua spagnola (con sua regia di 32 attori) negli studi di Radio Educacion Nacional (l’equivalente in Messico della nostra Radio 3 RAI) e del seminario Rapidas van las palabras lentas alla Facoltà di Comunicazione dell’Università di Mexico DF con il radioplay Fantafilm, composto con parole di diverse lingue che rendono comprensibile la recitazione senza traduzione, già più volte trasmesso all’estero nella versione originale da me stesso diretta.
Come autore e regista radiofonico è stato vincitore di 2 edizioni del Prix Italia (Venezia-Capri), 2 edizioni del Prix Monaco (Montecarlo),del Premio Ondas dell’Union Européenne de Radiodiffusion (Barcelona), del Radiomeeting Westdeutschen Rundfunk (Koln).


In teatro ha messo in scena questi suoi testi, curandone la regia:
Macchina comica
Multigodot
Bestia ridens
Coca & Smeraldi & Fiori & Killers
La sua commedia Riuscirà il nostro Sancio a diventare Don Chisciotte è stata realizzata dalla compagnia “Gli Associati: Sbragia-Garrani-Fantoni-Fortunato”, con la regia di Virginio Puecher.

Pietro Formentini ricorda di essersi particolarmente divertito a scrivere e a dirigere il cabaret satirico Scemosapiens – Parole e Immagini dell’Umano Vivere Contemporaneo.


Qualche altra notizia su di lui?
Eccola.

Ha fondato e diretto a Reggio Emilia (dove abita) l’Associazione Culturale MultiUnoLabTeatro, programmando e realizzando “Il Teatro delle Pagine”, laboratorio di linguaggio scenico per Studenti di Licei e Istituti Superiori, realizzando con le sue drammaturgia e regia:
Il Mondo salvato dai Ragazzini, di Elsa Morante
P come Pinocchio, da Collodi
La Crociata degli Stupidi Bambini, da Schwob-Brecht
La Fine del Titanic, di H. M. Henzensberger
La Sagra del Signore della Nave, di Luigi Pirandello
La Condanna di Lucullo, di B. Brecht
Una Storia, di Silvio d’Arzo.

Per “Il Teatro delle Pagine” ha realizzato sceneggiatura e regia del video Pianeta Paradox.

Ha preso parte a: Festivaletteratura di Mantova, Festival Tuttestorie di Cagliari, Controcaos di Castelsardo, Pordenonelegge Festival, Quantestorie di Milano, Festival di Gavoi, Settimana Dei Ragazzi Del Mediterraneo, Festa del Libro di Pisa, Festival Musicale Abbabula di Sassari, Festival della Filosofia di Modena, con laboratori di poesia per adulti e ragazzi, con sue letture, recitals e spettacoli intitolati:
Leggero Leggerò
Dire Fare Poesia Immaginare
Storie a colori del Signor Colore
Storia di Pulcinella e Robot nella Città-Mondo
Storia della Casa che voleva cambiar casa
Ho in mente un Albero con le radici in cuore
Oggi le Storie di Ieri e Domani
Quante storie ci sono in una storia?
Immaginare Don Chisciotte
Maremareimmaginare
Rapidamente le parole vanno lente

A Gubbio, Castelfranco Veneto, Campobasso, Roma, Milano, Locarno, Bellinzona, Torino, Trieste, Bari, Piacenza, Anagni, Pesaro, Forlì, Orvieto, Pontassieve, Prato, Siena, Ferrara, Bolzano, Bergamo, Viterbo, Montevarchi, Lula, Cervia, Noicattaro, Santeramo, S.Stino di Livenza, Mira, S.Pellegrino Terme, Scandiano, Novafeltria, Sinalunga, Correggio, Edolo, Boario, Porcìa, Spilamberto, Spilimbergo, Riva del Garda, Santadi, Monteveglio, Bazzano, Bibbiena, Taormina, Alghero, Barletta, Parma, Cagliari, Sassari, Castelsardo, Università di Verona, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Firenze ha fatto interventi e incontri d’Autore, laboratori di poesia per Scolari, Studenti e Insegnanti di Scuole Elementari, Medie e Superiori.
Per il Convegno Bibliocom dell’AIB – Associazione Italiana Biblioteche ha condotto a Roma-EUR uno stage di 12 ore per Insegnanti, Bibliotecari, Studenti di Facoltà di Scienze dell’Educazione e Formazione, con il Laboratorio di Lettura Ad Alta Voce Leggero Leggerò.


Autore dei testi e voce narrante degli spettacoli per Ragazzi:
Pescetopococcodrillo (da storie e immagini di Leo Lionni)
C’è un ombrello in volo
2 spettacoli per il Teatro d’Ombre messi in scena dal Teatro Gioco-Vita
Favolina di scimmia e robot nella forestabosco
Storia della casa che voleva cambiare casa
Storia di Pulcinella nella città Mondo, spettacolo realizzato nel 2010 per il Festival Controcaos di Castelsardo: leggevo in scena il testo, sullo sfondo di scenografie realizzate da bambini di Scuola Primaria guidati da Paola Ciarcià e Mauro Speraggi di Artebambini. Al centro della scena, Mauro Sarzi interpretava e mostrava le azioni, manovrando burattini e pupazzi da lui stesso costruiti.

Per RAI-TV (Ragazzi e Adulti) ha realizzato come autore e regista questi programmi:
Le Filmastrocche
Dire fare poesia immaginare
Piccoli film
Narrazione inverosimile
Interviste a me stesso

Inoltre, i suoi video realizzati per produzioni indipendenti:
Immaginare Pollicino
1 Km di tela
Parola mongolfiera

Nel 2009 ha vinto il Premio di Poesia per l’Infanzia dell’Accademia “Il Ceppo” di Pistoia.
Nel 2010 gli è stato assegnato il Premio di Poesia per e dei Bambini del Festival di San Pellegrino Terme(BG).